Storia

Nel 1925 Amleto Pieri inizia la sua attività di broker di caffè verde sul mercato italiano. Il 4 dicembre 1946, insieme ai suoi figli Umberto e Sergio, ottiene la concessione della licenza per la vendita all’ingrosso di generi coloniali.
Sarà Sergio Pieri, padre di Paolo, Luigi, Marco e Giovanni a proseguire in prima persona l’attività di torrefattore iniziata dal padre. Profondo conoscitore della tradizione dell'espresso e cultore della qualità nella selezione di ogni singola origine di caffè, con la sua “Torrefazione Caffè Columbia” dedicata esclusivamente ai professionisti del bar, nel giro di pochi anni raggiunge la posizione di leader di mercato in Toscana.
Cellini nasce formalmente nel 1985 dalla fusione della “Columbia” con altri due marchi storici anch’essi leader nel settore bar in Italia: Filicori nato a Bologna nel 1883 ed Eureka sorto a Genova nel 1933.
Nel 1992 Giovanni Pieri, grazie anche all’ingresso nella compagine sociale di Lutz Quasdorf, partner tedesco di trentennale esperienza nel settore dell’ “Espresso Originale Italiano”, inizia la diffusione commerciale del marchio Cellini sui mercati esteri favorendone l’espansione.
Oggi, il nuovo stabilimento produttivo è la chiara testimonianza di quanto la nostra società voglia continuare a crescere, puntando sulla qualità e l'innovazione tecnologica ma sempre nel pieno rispetto della tradizione.